giovedì 24 dicembre 2015

Un pensiero natalizio...

Cari amici,
oggi riflettevo su come la nostra vita sia breve.
Pensavo a cosa restarà di noi dopo la nostra morte.
Pensavo alle persone che ho conosciuto e che non ci sono più.
Mi farebbe immensamente piacere riabbracciarli, ma non si può.
Eppure, fintanto che qualcuno li ricorda, finchè io li ricordo, ne ricordo i nomi, ciò che hanno fatto, ciò che pensavano, il loro volto... fintanto che qualcuno se ne ricorda loro esistono!
Ed allora li voglio ricordare, almeno per nome, a cominciare da nonna Cenza, zio Umberto, nonno Carmelo, nonna Santina, l'amico Marcello, Barbara, Francesca...
Li voglio ricordare tutti assieme in questa sera di vigilia di Natale.

A tutti coloro che mi conoscono dico: fatelo anche voi, dedicate qualche minuto pre ricordare i vostri cari, ricordatene il nome e loro saranno con voi, ancora una volta, ancora un natale.

Naturalmente i migliori auguri vanno anche a tutti coloro che ci sono ancora, alla mia famiglia, ai parenti e amici, conoscenti e sconosciuti, ricchi e poveri...

Tanti auguri a tutti, buon Natale coi vostri cari e se potete fate qualcosa per gli altri, anche se non li conoscete, magari un giorno una persona che avete aiutato si ricorderà di voi e voi vivrete ancora nei suoi pensieri.

Alessandro Giovanni Paolo RUGOLO

Nessun commento:

Posta un commento

Traduttore - Translator

Post in evidenza

Radioattività elevata sull'Europa? Colpa del Rutenio-106, ma da dove proviene?

La notizia è apparsa i primi di ottobre, ma come al solito in Italia è passata sotto riga. Fatto stà che da ieri se ne riparla sui giorn...