venerdì 17 agosto 2012

Torino: istantanee di una città...

Torino, città splendida!
E' sempre piacevole passeggiare per la via Roma, sotto i portici.
Fermarsi un attimo ad osservare la statua equestre di Ferdinando di Savoia in piazza Solferino,


Osservare il lento scorrere delle acque del Po, il fiume più lungo d'Italia

Guardare stupito i campanili delle chiese stagliarsi contro il cielo coperto di nubi, come per Santa Rita


Torino, città di cultura, città magica e misteriosa... come il museo egizio con le sue opere d'arte,


vecchie di millenni, strappate al loro ambiente per portarle in un santuario artificiale, il museo egizio.


Resti di una civiltà scomparsa e quasi dimenticata, come la sua srittura geroglifica...


le statue maestose di re e regine,

Steli di pietra dura incisa dall'uomo per tramandare credenze, miti, religione

Colossi antichi,

raffiguranti uomini-animali...


faraoni perduti nel tempo, ma mai dimenticati almeno fino a quando qualcuno sarà in grado di leggerne il nome.

Dei...



dalla testa di ariete,


o dal corpo di leone, la Sfinge,


Una statua osserva la città dall'alto, come per proteggerla, Re Vittorio Emanuele II


Il tempo passa, come sempre è stato e come sempre sarà, la gita finisce così,

 in piazza Castello, di fronte al palazzo reale... che però visiterò in un'altra occasione

Arrivederci, Torino!


Alessandro Giovanni Paolo RUGOLO 

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

Guglielmo Marconi, un genio italiano

Guglielmo Marconi morì a Roma il 20 luglio del 1937, esattamente ottant’anni fa, per un attacco cardiaco. Con lui scompare un grande prot...