Traduttore - Translator

domenica 6 agosto 2017

Antoni Cuccu, editore e poeta sardo di San Vito

Antoni Cuccu,

in Gesigu t'appu connottu
medas annos funti passaus
deu furiu unu piccioccheddu
leggìu meda e furiu curiosu

Tui furisti giai mannu,
becciu mi pariasta
e po Sant'Amadu
festa manna in tempus antigus
ti si podia incontrai cun sa mercanzia tua particolare

Libros tenias in d'una cascittedda
chi pottasta a coddu
girendi po sa bidda.

In domu mia su sadru no furia chistionau
de mimmi
ma scetti de is parentis mius
Cenza, nonna mia, Bebbettu, tziu miu
e Nanda, mamma.

Deu ascuttau silenziosu
cicchendi de cumprendi, de imparai sa lingua mia
e su tempo m'adi insegnau
che de una lingua assoa non si trattàda
poitta de linguas sardas du ind'adi medas
una po d'ogni bidda de sa natzione
assumancu, e forzis prusu
poitta ca in medas logus si chistionada su sardu
connottu in fammillia
e de fammillias du ind'adi medas.

In Gesigu seu istadu pagu tempu
e sa lingua originaria non connosciu
ma appu imparau cun su tempu 
a rispettai e amai sa lingua mia
poitta est meda prus importanti
connosciri sa lingua sarda
e sa genìa propia chi non tottu su chi suzzedi
in su mundu circostanti
infatti chi su mundu andada in malora
cancua cosa t'abarrada: sa lingua tua
ma chi in malora bi andat sa lingua tua
mi dispraxi meda
ma non t'abarra nudda.

Qusta pagu paraula funti dedicadas ad unu de cussus sardus chi non d'ha prusu in su mundu, Antoni Cuccu de Santuidu, nasciu in su bintunu e mottu in su duamillatresi che po sa vida sua intera adi pottau sa cultura sarda in su pramu e sa manu.

Alessandro Rugolo

Questo mio piccolo contributo a perpetuare il ricordo di Antoni Cuccu è un segno del rispetto per la Sardegna, la lingua sarda e la cultura che rappresenta. Certo, non è logudorese ne alcuna delle lingue parlate, ma io ho sempre girato per la Sardegna e ho preso qua e la. Inoltre con questa festeggio il 1000 post pubblicato sull'Accademia dei Tuttologi.

Auguri Accademia! Forza Paris!


Nessun commento:

Posta un commento