venerdì 17 marzo 2017

Il fantasma della libreria...

Molto spesso capita di perdermi nei meandri di una libreria...
luminosa o impolverata non ha grande importanza!
Ciò che importa é che vi sia un angolo riservato alla storia, alla filosofia ed ai classici greci e latini... il mio angolo!

"Ha... ha... continua così nonno... mi fai ridere... "

Ti faccio ridere?!?
Ma se non ho ancora iniziato...
E poi questo non é un racconto comico, bensì un racconto molto antico...
e c'é veramente poco da ridere... anzi, ci sarebbe da aver paura!

"Ma io dicevo per la faccia che hai fatto...
sei proprio comico quando fai quel sorrisino beffardo... sembri uno di quei clown nani che si vedono nei film dei cavalieri!
E poi, mio caro nonnino, sei poco serio per raccontare qualcosa di brividoso..."

Ma davvero?
Dovrai ricrederti piccola mia...
ascolta in silenzio, vedremo se le mie parole non ti faranno accapponare la pelle!

"Si dai, nonno...
fammi accapponare la pelle!
Però aspetta un attimo...
Mamma ci porti qualcosa da sgranocchiare?
E anche un pò d'acqua fresca... perché seduti qui, vicino al caminetto, si muore di caldo..."

Bene, visto che ora siamo pronti posso iniziare... anzi, continuare!

Era quasi l'ora di chiusura della libreria del mio amico Mario, quella vecchia libreria che si trova, ora chiusa, all'ingresso del paese, vicino alla piazza con il cavallo, giusto per farti capire...
e come al solito mi trovavo di fronte allo scaffale dei classici greci e latini...
e più che cercare qualcosa in particolare passavo il tempo a sfogliare i volumi più vecchi e impolverati quando...


Alessandro Giovanni Paolo RUGOLO

Nessun commento:

Posta un commento

Traduttore - Translator

Post in evidenza

Radioattività elevata sull'Europa? Colpa del Rutenio-106, ma da dove proviene?

La notizia è apparsa i primi di ottobre, ma come al solito in Italia è passata sotto riga. Fatto stà che da ieri se ne riparla sui giorn...