Traduttore - Translator

giovedì 29 marzo 2018

Wannacry colpisce Boeing: la legge del contrappasso colpisce ancora?

Workers assemble aircraft at Boeing’s plant in North Charleston, S.C., where the cyberattack started.  (Bruce Smith/AP)Chi non conosce Boeing?
La compagnia statunitense principale nel campo aerospaziale sembra sia stata colpita dal malware conosciuto con il nome di WannaCry, un virus della famiglia dei ransomvare particolarmente distruttivo.
In effetti la potenza di WannaCry sembra derivare dal fatto che impiega uno strumento informatico sviluppato dalla National Security Agency chiamato Eternal Blue, diffuso dal gruppo hacker "Shadow Brokers".
Eternal Blue sfrutta una vulnerabilità di Microsoft Windows che consente all'attaccante di diffondersi in automatico attraverso computer vulnerabili-
Ora, che anche un produttore di queste dimensioni e capacità possa essere colpito da un malware creato dalla NSA del suo stesso paese può e deve far pensare.
Ricordiamoci infatti che WannaCry circola ormai da diverso tempo e ci dovrebbe essere stato tutto il tempo di applicare le "patch" sicurezza ma evidentemente anche la Boeing ha qualche problema. 
Altre considerazioni possono essere fatte in merito alla denuncia del fatto, sicuramente apprezzabile, in particolare se, come viene affermato, il malware non ha colpito la linea di produzione dell'azienda.

Ma tutto ciò è forse ancora prematuro, potrebbe anche trattarsi di semplice strategia preventiva e nei prossimi giorni potremmo scoprire che la Boeing, come la città di Atlanta, sono solo le prime vittime di una nuova infezione mondiale.

Alessandro Rugolo

Per approfondire:

- http://www.adnkronos.com/soldi/economia/2018/03/29/boeing-colpita-virus-wannacry_cBv5XQGTWFWzxXUe8vOzuK.html;
- https://www.nytimes.com/2018/03/28/technology/boeing-wannacry-malware.html;
-

Nessun commento:

Posta un commento