domenica 25 aprile 2010

Tanti auguri... Accademia!

Un altro anno é passato... e siamo a tre!


L'Accademia continua a crescere, nuovi lettori da settanta paesi nel mondo, nuovi collaboratori, nuove idee...

Ma vediamo qualche numero e soprattutto se é stato raggiunto l'obiettivo dell'anno...
andiamo dunque a vedere cosa ci eravamo riproposti un anno fa, al compimento del secondo anno:

1. 200.000 pagine lette;

2. iniziare la traduzione in lingua inglese di alcuni articoli... diciamo una decina;

3. trasformare l'Accademia in una associazione vera e propria.

Mentre scrivo, le pagine visitate sono 124.627 dunque anche quest'anno primo obiettivo non raggiunto!

Per quanto riguarda le traduzioni in lingua inglese idem; devo però ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato a tradurre la poesia "Candu ses tristu" in varie lingue del mondo.

Ed infine l'Accademia ancora oggi é tutt'altro che una associazione registrata...

Che dire dunque, forse é arrivato il momento di chiudere questa bella esperienza?

Ebbene, ancora una volta NO... l'Accademia continua i suoi studi!

Ancora una volta si prosegue lungo la strada tracciata, fissando nuovi obiettivi, magari più raggiungibili.

Ecco gli obiettivi per l'anno venturo:

1. 200.000 pagine lette;

2. proseguire nella traduzione di alcuni articoli e poesie in altre lingue;

3. trasformare l'Accademia in una associazione vera e propria.

E, come al solito, cercherò di stimolare la discussione e l'approfondimento di argomenti poco conosciuti e della storia antica in generale!

E allora grazie a tutti, grazie ai lettori, grazie ai Tuttologi collaboratori, grazie a chi ha espresso il suo dissenso per mezzo di critiche che io considero sempre utili e costruttive... grazie in anticipo a chi lo farà in futuro...

e all'Accademia tanti auguri per il suo terzo compleanno!

Alessandro Giovanni Paolo RUGOLO

Nessun commento:

Posta un commento

Traduttore - Translator

Post in evidenza

Radioattività elevata sull'Europa? Colpa del Rutenio-106, ma da dove proviene?

La notizia è apparsa i primi di ottobre, ma come al solito in Italia è passata sotto riga. Fatto stà che da ieri se ne riparla sui giorn...