domenica 16 ottobre 2016

L'elezzione, di Trilussa

In Italia siamo sempre in periodo d'elezioni, e così avendo appena trovato un vecchio libro di Trilussa, vi rendo partecipi del suo pensiero in merito.

L'elezzione

Se nun pagava sprofumatamente
Te pensi che votava quarchiduno?
Nu' j'è tornato conto a fa' er tribbuno,
Povero amico! Adesso se la sente!

E spenni e spanni, nu' lo sa nessuno
Li voti ch'ha comprato! Solamente
Quelli del Comitato Indipendente
Je so costati trenta lire l'uno!

Fra pranzi, sbruffi e spese elettorali
C'è Pietro lo strozzino che c'ha in mano
Quarantamila lire de cambiali!

Un'antra de 'ste sbiosse, bona notte!
La volontà der popolo sovrano
Je costa cara quanto una cocotte!

Trilussa

Che dire?

Sarà cambiato qualcosa?

Sicuramente si, con trenta lire ormai
nun ce se compra propio gnente!

E Pietro lo strozzino
ha ceduto er posto ar banchiere
dietro l'angolo, che pure lavora di fino
e de cambiali er mazzo,
sur tavolo fa capolino!

E poi dicono "la volontà der popolo sovrano!
Nu' so che dire, ma mai possibbile
che io, der popolo sovrano,
nun faccio mai parte
che quelli c'ho votato tante vorte
ar governo nu' ce so mai arivati?
Come fussino senz'arte ne parte?

Alessandro Giovanni Paolo RUGOLO

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

2^ edizione romana per il Cybertech Europe: il 26 e 27 settembre alla Nuvola

Roma 26/27 Settembre, alla "Nuvola", il centro convegni inaugurato circa un anno fa a Roma zona Eur, si terrà il Cybertech ...